• Ingrandisci caratteri
  • Caratteri di default
  • Diminuisci caratteri
Home

BMW e ZAGATO

E-mail Stampa PDF

Una collaborazione per un coupè ed una roadster da "sogno" ...

 La BMW Z4 nasce già con uno stile direi “tipico” adatto cioè alla caratterizzazione di un atelier di design come la Carrozzeria “Zagato”;

Questa affermazione è riscontrabile soprattutto nella versione coupè con le sue linee decise e penetranti….il lungo cofano motore con l’abitacolo basso ed in posizione arretrata…..

Con le recenti realizzazioni per Aston- Martin – Alfa Romeo  – Ferrari – Bentley alla Carrozzeria Zagato, ora condotta da Andrea Zagato (terza generazione familiare) insieme a Marella Rivolta, hanno riscontrato un notevole successo di critica, con modelli dove spicca la continuità della caratterizzazione tradizionale reinterpretata con grande maestria dagli attuali responsabili del design.

E’ incredibile scoprire oggi come le idee innovative introdotte da Ugo Zagato negli anni ’20 e ‘30 e proseguite poi dal figlio Elio Zagato molti decenni dopo, restano validissime ed attuali nel perseguimento degli obbiettivi che una casa costruttrice intende raggiungere quando si rivolge ad una Carrozzeria sportiva come Zagato; 

ho avuto l’onore ed il piacere di incontrare personalmente Elio Zagato in occasione di passati raduni di auto d’epoca e di sentire dalla sua voce quello che da sempre sono stati i presupposti nella realizzazione di nuovi modelli della casa: “la leggerezza dell’insieme mediante il contenimento del peso rispetto al modello di serie ed il miglioramento del coefficiente aerodinamico”;

ogni auto di ”Zagato” è sempre stata più veloce della progenitrice anche quando si è trattato solo di modifiche alla carrozzeria lasciando invariata la meccanica.

Per raggiungere il primo obbiettivo si provvedeva spesso ad impiegare l’alluminio al posto dell’acciaio come materiale per la costruzione della nuova carrozzeria mentre per l’aerodinamica si disegnavano linee specifiche, basate su concetti di provenienza aeronautica;  questi, opportunamente rielaborati, per ridurre il coefficiente di penetrazione aerodinamica, generavano nel contempo, uno stile dal carattere unico, sensibilmente sportivo e che manifestava la dinamicità della vettura anche da ferma.

E’ formidabile riscontrare tutto questo anche sulla nuova BMW Zagato Coupè, la cui carrozzeria è realizzata a mano dall’atelier Italiano con speciali fogli in lega d’alluminio ed ha soluzioni aerodinamiche della carrozzeria che producono un beneficio,  insieme al contenimento del peso, che si traduce anche in una maggiore velocità massima verificata in pista.

Questo a conferma della validità ed attualità dei concetti introdotti sin dalla nascita della Carrozzeria Zagato.

Inoltre la BMW Zagato Coupè è così bella e sportiva che manifesta tutta la sua dinamicità anche da ferma come è sempre stato per le vetture di Zagato...

Ma oltre al dato puramente tecnico – sportivo legato alla tradizione Zagato oggi quello che affascina e rende ricercate in tutto il mondo queste vetture con la “Z” sul fianco è lo stile.

La fusione della nota qualità costruttiva di BMW associata al brand della Carrozzeria Italiana si rivela al pubblico con un prodotto sensazionale.

Lo stile degli interni corrisponde a ciò che più affascina lo sportivo  “esigente”:…..sapienti caratterizzazioni cromatiche e soluzioni che richiamano la bellezza dell’artigianalità nella lavorazione e nell’assemblaggio dei sedili, nella conciatura dei pellami, nel rivestimento della plancia…..tutti particolari che danno una sensazione di slancio nuovo a tutto l’insieme……e con le qualità del telaio e la meccanica BMW…….ben si comprende perchè questo coupè diventa il sogno di tutti noi appassionati di auto sportive…………..…se venisse prodotta in serie sarebbe certamente la mia nuova auto!

Un discorso a parte merita la Roadster;

realizzata grazie all’impegno e la passione per le auto di BMW e Zagato in poco più di sei settimane, possiamo dire che è oggi uno dei roadster più desiderabili che si siano visti negli ultimi anni … ..

da qualsiasi angolazione la si guarda ti viene voglia di possederla e di farla ammirare……..basta citare solo alcuni elementi che ne fanno un’auto unica nel suo genere: i rollbar protesi in avanti; le profilature a “doppia gobba” sul posteriore; la profilatura muscolosa dei passi-ruota; i fantastici sedili………..ma in fondo chi vorrà acquistare una roadster come questa non sarà anche un po’ esibizionista? Noi speriamo vivamente venga avviata una produzione in serie, così da poterla ammirare sulle strade di tutto il mondo……..allora sarà certamente la BMW Classic per eccellenza del prossimo futuro... ... ...               

Sergio POMICINO

 

Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla

 

Le BMW di carta

Scarica, stampa e ritaglia le BMW 2000 e 2002 per costruire con la carta due modellini tridimensionali

Download

Scarica in formato pdf il depliant della retrospettiva "Le Macchine del Tempo" realizzato da Autofan sul tema della Serie 02