• Ingrandisci caratteri
  • Caratteri di default
  • Diminuisci caratteri
Home

Memorabili le settimane di Casalbordino

E-mail Stampa PDF

 

Piccola storia di un fortunato raduno della Scuderia La Manovella

 

Tra le foci del Sangro e del Sinello, giù, sotto le ultime propaggini delle colline dell’Abruzzo marino, sta la piana di Casalbordino, stretta tra il cielo azzurro che sovrasta la ferrovia, proprio come in un quadro di Enotrio, e il mare verde come i pascoli dannunziani.

 

Sospeso così, tra antico e moderno, questo lido, di per sé non famoso, è divenuto da oltre 15 anni meta annuale di una compagnia di appassionati romani di auto d’epoca, soci, amici e simpatizzanti della Scuderia La Manovella, per una settimana di “dolce far niente” all’insegna del buon mangiare, dello stare in allegria e di interminabili partite di scopone, briscola e tressette. Oltre che di salutari bagni e nuotate e di gite nei borghi limitrofi con le nostre vecchie carrette.

 

Merito dei responsabili della Scuderia, coi loro addentellati familiari e territoriali abruzzesi, ma anche, in notevole parte, di un esemplare famiglia di imprenditori alberghieri del luogo (Katia, la mamma, il fratello Vittorio grande chef in cucina e tutti i loro collaboratori di professionalità e operosità di prim’ordine).

 

Questi ci hanno accolto nel loro villaggio, casa-vacanze Poker e possiamo ben dire che la loro casa è diventata anche la nostra, ci giriamo ad occhi chiusi e tutto è sempre ordinato, sicuro e accogliente, con la novità ogni anno di qualche miglioria.

 

Così di anno in anno il rito si è ripetuto e si ripete, la comitiva si è ingrandita, sono nati bambini e bambine, veri cittadini onorari del Poker e di Casalbordino, ma purtroppo siamo anche invecchiati come e più delle nostre macchine d’epoca. E alcuni ci hanno dolorosamente lasciato, anche se, con filosofica goliardia, continuiamo a ricordarli come loro stessi dissero di volere e come sarà anche per…i successivi: con una serata di birra e ventricina al pub dell’amico Geronimo e una gran passata di ostriche nei plateau dello chef Vittorio.

 

Beh, con famiglie e bambini si sono infiltrati qualche Suv e qualche station, ma resistono le Morris, i Duetti, varie Alfa, Lancia, Jaguar, Bmw e anche Rolls! Il che non è poco.

 

Come per tutti gli altri raduni e la vita degli altri circoli ci auguriamo che nuove leve più giovani ci affianchino e ci sostituiscano all’insegna di “sotto i freschi!”, perché siamo stati e stiamo veramente bene, in armonia e amicizia, nelle memorabili settimane di Casalbordino.

                                                                                                                                                                                          Giovanni Gabrielli 

www.centrovacanzepoker.it

Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 

 

 

Le BMW di carta

Scarica, stampa e ritaglia le BMW 2000 e 2002 per costruire con la carta due modellini tridimensionali

Download

Scarica in formato pdf il depliant della retrospettiva "Le Macchine del Tempo" realizzato da Autofan sul tema della Serie 02