Festival of speed a VALLELUNGA

Stampa
 

Una vera Festa quella che si è svolta il 24/25 marzo sul circuito romano di Vallelunga.

 

 

L’evento, sapientemente organizzato da A.S. Sport Service, ha visto una partecipazione senza precedenti, complice anche il clima favorevole (c’è stato il sole per quasi tutto il week-end)  ed il coinvolgimento di importanti scuderie come  “Passione Rossa – (Ferrari) Club Roma” , il Porsche Club Roma , Lotus/Caterham Club ed altri. 

Non è mancata la possibilità di girare in pista anche per noi, visto  che il programma prevedeva un turno riservato alle “Auto Storiche”;

in contemporanea, inoltre, si è svolto un fantastico raduno di “Elaborare” che ha portato nel Paddock un nugolo di auto multicolori alcune delle quali elaborate in modo davvero stravagante.

Al contorno vi è stata la partecipazione statica d’ importanti  club di auto storiche come la Scuderia  Jaguar Storiche, che ha portato una quindicina delle loro leggendarie auto in mostra e tanti altri club  fra i quali quelli con predilezione di auto Ford,  Abarth, Fiat ed insieme agli altri il nostro Club,  BMW Classic Roma, che ha portato in mostra  una 2002 Turbo, un  728 elaborata Schnitzer, una  splendida M5, 2.0 CS, 633 csi, 3.3 Li e la  320 serie E21; quest’ultima ben assettata ma tutta di serie con 57000 Km all’attivo da nuova, è stata da me portata in pista ed ha girato con le storiche nel turno A1.

Abbastanza eterogeneo, il turno, prevedeva, tra le auto di interesse storico più recenti,  la presenza di Nissan 300 Zx  ,  Mazda Mx 5 e un Honda CRX,  poi vi era una Ritmo Abarth 130 preparata  corsa , un Alfa Romeo GT junior preparata corsa, una Renault 5 Gt Turbo, una Porsche 911 2,4,  alcune Mini, una splendida  Austin -Healey “Frog Eye”celeste elaborata corsa e la sempre presente e splendida Alfa GT ben assettata del Gentleman Driver  Antonio Restanti ;

Vi racconto come è andata questa volta:

ci incolonniamo partendo come sempre dai Box ma, causa i tempi ristrettissimi per la notevole partecipazione, ci fanno entrare subito in pista;  i primi partono “a palla” senza neanche scaldare le gomme e velocissimi si allontanano: ovviamente sono la Nissan 300 Zx ma anche la CrX della Honda e la Ritmo Abarth che hanno un  passo subito veloce; non pretendo di rivaleggiare con loro ma sono sinceramente un po’ sorpreso dalle prestazioni della Mazda “miata” Mx 5  che mi passa anche in velocità massima oltre che in ripresa;  comincio a tirare  un pò quando vedo le Mini e la Frog alle mie spalle, abbiamo fatto solo due giri forse ma poi la Mini sparisce dietro di me e mi si incolla la “Frog”, davvero performante oltre che bella… voglio proprio vedere se mi sta dietro nel tratto veloce  ma ecco che dopo il tornantino  i commissari danno bandiera rossa-gialla e poi rossa … siamo costretti a rallentare e fermarci ai box; immagino già cosa è  successo: il  Mini che era dietro o si è girato o si è fermato in pista….infatti …ha inondato di olio il tratto misto del percorso.

Dopo una ventina di minuti, rimosso il mini e steso il filler sull’olio in pista ci danno il restart.

Questa volta parto subito forte anch’io e, tralasciando i primi che schizzano via,  mi concentro su chi mi sta subito davanti : Antonio in perfetto stile Britisch con il suo splendido Gt Alfa Blu e da grande Gentleman quale è,  mi da subito strada quando vede che dopo l’uscita dai “Cimini” passo in pieno di terza a 140 Km/h in quel tratto;  noto che la “frog” che mi viene sempre dietro questa volta è  distanziata un pò;  mi accorgo che il mio passo è regolare ma elevato; intravedo da lontano il Gt  Alfa rosso preparato in stile GTA (bellissimo), allora spingo forte; dopo due giri me lo trovo in frenata ai “Cimini”….. tiriamo appaiati subito  prima del tornantino, lo passo in frenata..….lo lascio dietro e lo stacco decisamente: La mia BMW ha una precisione di guida che mi soddisfa pienamente, mancano solo un po’ di cavalli in più per potersi divertire maggiormente.  Il turno finisce e rientriamo al Paddock; anche questa bellissima Alfa Romeo Gt da corsa è stata virtualmente “battuta” dalla mia BMW tutta di serie.

Ci siamo divertiti e abbiamo verificato la validità e la robustezza della componentistica BMW, portando in pista una vettura di serie che ha girato in 2’21” nel miglior passaggio: niente male per una vettura del 1979  munita di tutto il peso di una vettura normale, compreso i paraurti….…la mente vola già alla prossima volta e ci viene voglia di testare un modello preparato, magari una storica “BMW M3” serie E 30.           

Mentre continuano i turni per i Club  Porsche, Ferrari, Lotus ecc. facciamo un giro nell’affollatissimo Paddock dove domina il colore rosso delle tantissime Ferrari intervenute all’evento;  saliamo sulla torre-terrazza da dove si vede quasi tutta la pista e ci godiamo lo spettacolo delle Lotus elise che girano in pista insieme a qualche Caterham ed una TVR che va come un missile tenendo dietro, ad un certo punto, tutte le elise.

E’ stata una giornata fantastica per noi appassionati di delle belle auto e della velocità, magistralmente organizzata da Massimo Armetta di A.S. Sport Service, uno che vede “giusto” considerato il successo a cui sta portando questo tipo di manifestazioni ed al quale auguriamo una cosa: di continuare così perché è sulla strada giusta, la strada della sintonia con gli appassionati.  

Un sentito ringraziamento va anche a tutti i soci del Bmw Classic Club Roma intervenuti all’evento, che siamo sicuri ci seguiranno sempre più numerosi ai prossimi appuntamenti.

Sergio POMICINO

 

Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla
Clicca sull'immagine per ingrandirla